La pasta sfoglia diamo alcuni consigli utili per prepararla in casa

 

pasta sfoglia,ricette,consigli in cucina,burro,farina

 

 

In questo articolo vorremmo dare alcuni consigli a chi vuole provare a preparare la pasta sfoglia in casa, senza che debba andare al negozio sotto casa e comprarla già pronta. Questo si può fare magari per una questione di orgoglio o di pesonale soddisfazione. Ricordate solo che si devono seguire delle regole ben precise, ma una volta che si fa un po’ di pratica si ottiene una pasta sfoglia ottima e pronta per preparare delle sfogliatine dolci, salate, delle torte e altri mille gustosi piatti.

Quattro passaggi

La preparazione della pasta sfoglia comprende quattro passaggi ben distinti e tutti importanti.

1 – la preparazione della cosiddetta pasta-base, ossia dell’impasto di farina e acqua destinato poi ad accogliere il burro. Questo impasto deve essere eseguito rapidamente, non più di cinque minuti altrimenti la pasta diventa troppo elastica e non serve bene allo scopo.

2 – l’unione del burro alla pasta-base. È regola assoluta che burro e pasta abbiano la stessa temperatura e quindi la stessa consistenza. Se il burro è troppo duro esce dalla pasta bucandola, se è troppo molle scivola e cola fuori dalla pasta.

3 – il ripiegamento della pasta sul burro che va eseguito in vari tempi con successivo spianamento della pasta e soste di riposo. Operazione questa che determina il formarsi degli strati sottilissimi di pasta e di burro che danno alla sfoglia il suo aspetto caratteristico e la sua leggerezza e friabilità.

4 infine la cottura che deve essere fatta a forno molto caldo e con un calore che si sviluppa dal basso verso l’alto.

Accorgimenti necessari e qualche consiglio.

La farina deve essere di eccellente qualità, del tipo farina speciale per pasticceria.

Anche il burro deve essere di qualità ottima. Contrariamente a quanto si creda si potrebbe usare al posto del burro anche la margarina. La lavorazione è la stessa e il risultato finale ottimo.

Bisogna cercare di lavorare la pasta sfoglia in un locale non troppo riscaldato, tenendo la pasta negli intervalli di riposo nel frigorifero o anche sul ghiaccio pestato, ma non a diretto contatto con questo. È bene coprire la pasta sfoglia durante il riposo per evitare che si dissecchi formando delle screpolature che lascerebbero uscire il burro.

Se preparate la pasta sfoglia con un certo anticipo sarà bene dare solo quattro giri, terminando la lavorazione degli altri due giri quando la dovrete utilizzare.

Quando la pasta sfoglia è già stata tagliata nelle forme richieste dalla ricetta e dorata con il tuorlo, non deve più attendere ma va messa subito nel forno già ben scaldato in precedenza.

Ricordate che i tagli alla pasta sfoglia per preparare biscotti o pasticcini ecc, devono essere molto netti, senza sbavature in modo da ottenere una perfetta cottura e leggerezza.

 

Andate ora alla preparazione della pasta sfoglia

 

La pasta sfoglia diamo alcuni consigli utili per prepararla in casaultima modifica: 2010-02-26T16:47:00+01:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento