Il maiale in cucina con una ricetta per delle fettine in agrodolce

Il consiglio per le nostre belle cucine che diamo oggi è quello di preparare una ottima ricetta per un buonissimo secondo piatto a base di fettine di maiale in agrodolce.

 

fettine di maiale in agrodolce, ricette, carne di maiale, mele, pomodori,

Gli ingredienti e le dosi che vediamo sotto elencate sono da ritenersi per un numero di 4 persone:

8 belle fettine di maiale che farete tagliare piuttosto spesse dal vostro macellaio di fiducia, 2 mele del tipo renetta, 250 grammi di pomodori tipo pelati, del vino bianco secco e dell’aceto sempre di vino bianco, un dado da cucina, un poco di senape di quella forte, della farina e dell’olio quanto basta per la ricetta.

La preparazione in cucina per questa ricetta con le fettine di maiale in agrodolce.

Iniziamo la nostra preparazione cominciando a sbucciare le due mele renette che poi grattugeremo con l’apposita grattugia in modo da raccogliere tutta la polpa in una piccola casseruola adatta anche per fare cuocere la carne. Passiamo anche i pomodori pelati al passaverdura, dopo averli lavati e scolati dall’acqua e aggiungiamoli alla polpa delle mele. Uniamo anche 4 cucchiai di olio, 4 cucchiai di vino bianco secco, 4 cucchiai di aceto bianco e il dado sbriciolato.

Mettiamo tutti questi ingredienti nella casseruola sul fuoco per farli sobollire per circa 20 minuti, in modo che si amalgama il tutto e si addensino bene per avere alla fine il sugo agrodolce.

Ne frattempo si possono spalmare le vostre fettine di carne di maiale con la senape forte e dopo passatele in un poco di farina. Quando la salsa che è in cottura sarà pronta mettete anche le fettine di maiale e fate proseguire la cottura per altri 10 minuti da un lato, quindi giratele e fate cuocere per altri 10 minuti.

Come servire il piatto.

Disponete le vostre fettine di maiale cosparse con il buon sughetto di agrodolce preparato su un piatto da portata e servitele a tavola molto calde.

 

Il maiale in cucina con una ricetta per delle fettine in agrodolceultima modifica: 2012-11-05T12:52:46+01:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento